Friday, 8 February 2013

Mr. Peabody presenta... Kanezawa Files

L'avevamo promessa, ed eccoci qua. Già da tempo, con i primi passi di Safari Loves... ci eravamo accorte che nulla, nella lista di criteri che avevamo abbozzato allora, fosse da prendere per scontato. Così abbiamo deciso di creare una rubrica parallela nella quale affrontare una per una tante domande che ci siamo fatte, per condividere con voi le risposte che ci siamo date, e per ampliare il dialogo.
A fare da mascotte per questa rubrica c'è il piccolo e timido signor Peabody.



Cos'è Kanezawa Files?

Kanezawa Files non vuole essere una "guida al consumo consapevole" o un corso pratico per capire se un brand è sicuro o meno. È più che altro una raccolta delle informazioni che abbiamo trovato, e uno spunto di riflessione per noi e per chi decide di leggerci e di mettersi un po' in discussione.
Il punto di partenza per ogni articolo sarà una domanda, e il materiale che abbiamo trovato cercando la risposta. Può darsi che non l'abbiamo trovata ancora, o che la risposta non ci sia e sia dettata semplicemente da ciò che decidiamo di fare.

I nostri presupposti

Questi post si basano su alcune nostre convinzioni molto forti.
La prima è che la realtà oggettiva dei fatti è una, l'etica è relativa.
Se infatti esiste una realtà, e noi ne conosciamo solo una parte, l'idea che possiamo avere a riguardo sarà basata sulla percentuale di conoscenza che abbiamo riguardo a quella realtà e sulle nostre spinte emotive personali, sociali e culturali. Le nostre scelte saranno basate su quest'insieme di cose.
Quindi quando si fa ricerca su temi così complessi come il cruelty free o sugli ingredienti dei cosmetici, è importante cercare più informazioni possibili, imparare a discernerle, consapevoli che sono informazioni parziali e non assolute, e infine decidere con la propria testa come acquistare. Si chiama Consumo Consapevole.
L'altra convinzione personale che abbiamo è che ognuno deve giudicare solo la propria coerenza, non quella altrui. Abbiamo ritenuto importante sottolineare questo punto perché puntare il dito su chi non si comporta come vorremmo (anche se la cosa non ci tange minimamente), è un'abitudine di tutti noi. Se poi invece, nonostante tutto, qualcuno viene a questionare su di noi, avere la risposta pronta è bello perché vuol dire aver affrontato una serie di questioni e aver trovato un proprio equilibrio.
Del resto, io ritengo coerente la coesistenza sul mio blog di ricerca ecobio e collezione di smalti. E so rispondere della mia personale coerenza. Se avete dubbi, chiedete pure ;)
Ultimo punto, ma non meno essenziale: un po' di buon senso.
Che non vuol dire senso comune, ma piuttosto saper ragionare in modo razionale ma non troppo, per trovare nelle situazioni reali complesse una soluzione che si adatti alle nostre esigenze.

Ecco, questi sono i principi su cui ci siamo sempre basate, e su cui vogliamo fondare la nostra rubrica: consapevolezza, buon senso, coerenza personale.
L'ingrediente in più che non dipende da noi invece è il vostro riscontro! Ci piacerebbe creare volta per volta un bel dialogo con chi ci legge, perché molto spesso parlare porta a spostare l'attenzione su cose che non avevamo considerato prima.

Detto questo, di cosa parleremo?

Stiamo pensando a come organizzare gli argomenti in modo che il discorso in generale sia abbastanza fluido e ci sia una continuità. In generale ci piacerebbe confrontarci con il cruelty free partendo dai test, per arrivare alle varie declinazioni che riguardano le politiche aziendali, gli ingredienti, la cosmesi naturale... e forse anche di policy da beauty blogger. E consigli di lettura.

Speriamo tantissimo (soprattutto il signor Peabody, che è emozionatissimo per il suo ruolo di mascotte) che la rubrica vi piaccia e che vorrete partecipare con i vostri commenti e le vostre riflessioni!

Alla prossima!

Ere & Anna K.

12 comments:

  1. ma certo che parteciperò con i commenti!! :D
    baciii

    ReplyDelete
  2. Mi interessano molto questi temi e mi farà molto piacere leggere il vostro punto di vista. Sulle premesse siamo assolutamente concordi!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sono contenta che interessino, spero nasca un buon dibattito! :)

      Delete
  3. Interessantissima idea davvero!
    A presto signor Peabody!

    ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie!!
      Il signor Peabody è timidissimo ma saluta anche lui!

      Delete
  4. Che bella novità questa rubrica :) Aspetto i post... soprattutto quelli dedicati al tema della cosmesi naturale.
    Mi permetto di inviare un bacetto al signor Peabody :*

    ReplyDelete
    Replies
    1. Signor Peabody ricambia timidamente il bacetto!
      (credevo di aver risposto mesi fa! argh!)

      Delete
  5. Bellissima iniziativa!!!!
    Attendiamo i post!
    Baci

    ReplyDelete
  6. che bella questa rubrica! non vedo l'ora di leggere i post! :)

    ReplyDelete
  7. Stupenda idea, condivido quanto scritto e non vedo l'ora di leggere il primo post a tema...Sono argomenti veramente complessi e su cui effettivamente ognuno deve trovare il proprio equilibrio/compromesso.

    Sul fatto che io schifi i prodotti con petrolato/siliconi e poi mi spalmi chimica pura sulle unghie...Beh :-P

    ReplyDelete
    Replies
    1. L'ecobio è la mia compensazione alla mia insanissima passione per gli smalti :P pure per quelli prendo le mie precauzioni in ogni caso!! :P

      Sto lavorando al primo vero post e credo che impazzirò!

      Delete

I commenti sono i benvenuti!
Tuttavia qualsiasi commento contenente link al proprio blog, richieste di sub4sub o pubblicità, verrà cancellato. I commenti contenenti linguaggio o contenuti non appropriati non verranno pubblicati. Siate gentili e rispettate queste regole!

Feel free to leave a comment!
The comments that contain links, following request or advertising will be considered as spam. Unrespectful language and contents won't be published. Please respect these simple rules!