Monday, 5 August 2013

La ricerca dello shampoo bio perfetto #2: Tea Natura Shampoo Capelli Secchi all'Arnica e Lavanda

Ormai è almeno un annetto che ho iniziato a usare seriamente prodotti eco-bio per i capelli. Forse alcuni di voi ricorderanno (cit.) il primo post sullo shampoo pseudio-bio made in Lush.
In questo post vi parlerò invece della mia scelta definitiva e vi accennerò riguardo agli altri shampoo che ho provato, e che potrei cercare di recensire in futuro.

Come si presenta

Liquido trasparente in bottiglia di vetro scuro con tappo metallico, ma sul sito del marchio vedo che la confezione è stata cambiata.
Quantità: 250 ml
Prezzo: circa 6/7 euro
Dove acquistarlo: nei principali negozi ecobio online e in alcune bioprofumerie.
Link sul sito di Tea: qui.

Eco-bio

L'INCI dello shampoo, disponibile anche sul sito di Tea Natura, è totalmente verde (analisi su SCTS). Non sono segnalati ingredienti di origine biologica. Non contiene prodotti di derivazione petrolchimica e/o animale, SLS e SLES, coloranti e profumi sintetici, ingredienti di derivazione OGM o da biotecnologie, conservanti e allergeni da olii essenziali. È adatto anche a vegetariani e vegani. È cruelty free (ne abbiamo parlato qui).


Le nostre esigenze

Ere: i miei capelli sono molto lunghi, spessi e folti, ondulati tendenti al riccio, con punte secche e crespe ma con cute sensibile e che respira poco a causa della foltitudine della chioma (con conseguente tendenza a ingrassarsi).
Anna: capelli molto sottili, lunghi alle spalle, lisci come spaghetti e quindi del tipo che si sporca subito. Dopo aver usato per un periodo gli shampoo per lavaggi frequenti ha iniziato a usare quello per capelli secchi e si trova abbastanza bene.

Consigli d'uso

La mia prima esperienza con lo shampoo biologico è stata un po' difficile, perché lo shampoo Tea non ammette mezze misure. Considerato che non sapevo diluire e non avevo abbastanza pazienza, mi è sembrato di finire troppo presto la boccetta, non riuscivo a lavarli bene e il risultato finale non mi soddisfaceva. Questo perché continuavo a usare lo stesso approccio che avevo con lo shampoo tradizionale. Sbagliavo. Dopo aver fatto tentativi con altri shampoo, ho ritentato con il Tea e finalmente ho trovato il giusto metodo.

Lo shampoo Tea si può usare sia diluito sia puro. Per uso diluito, uso una bottiglietta di Muji da 100 ml, verso l'equivalente di 10 ml di shampoo puro e riempio poi fino a metà con acqua tiepida. Mescolo senza agitare troppo per non fare schiuma, verso piano piano sulla cute e massaggio. Già così ottengo abbastanza schiuma.
Anna, a differenza di me, non riesce a farsi bastare la quantità che uso io, probabilmente per esigenze di capelli diversi. Nonostante tutto si trova comunque bene. A lei sorge invece il problema di non riuscire a utilizzarlo per tanti lavaggi di seguito, quindi lo alterna con uno shampoo LaSaponaria.

La durata di una bottiglia si aggira sui tre-quattro mesi per sei euro di shampoo, ma tenete conto che i miei capelli coprono tutta la schiena e sono molto molto folti, quindi chi ha lunghezze più corte e criniere meno selvagge può contare su un ulteriore fattore risparmio. Ma appunto, dipende dalle esigenze e dall'uso che ne riuscite a fare.

Per chi ha i capelli molto secchi e le punte belle crespe, consiglio di abbinare un buon balsamo districante. Quello ai semi di lino sempre di Tea Natura è il nostro preferito. Anche questo lo diluisco (ma in proporzioni 1 a 3) in una bottiglietta Muji. 

Di certo questo shampoo richiede un po' di cura e non è adatto a un lavaggio frettoloso.
Per i lavaggi veloci io uso lo shampoo CMD alla rosa, mentre Anna usa lo shampoo al girasole e all'arancio dolce di La Saponaria, che però ha una durata minore di pulizia del capello e tiene i capelli meno vaporosi, sebbene belli lucidi e profumati. Io l'ho provato poche volte e temo non faccia per me, ma per chi ha i capelli più simili ad Anna potrebbe trovarcisi bene.

Lo ricomprerò?

Già fatto, più e più volte! :)

Voi l'avete provato? Con che shampoo bio vi trovate?

A presto,
Ere & Anna K.

6 comments:

  1. io ho i capelli similissimi ad Anna e infatti lo shampoo della saponaria arancio e girasole è uno dei miei preferiti ♥ al momento ne sto provando anche io uno Tea, quello salvia e rosmarino! io lo uso non diluito ma fa comunque una buona schiuma :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ha anche un ottimo profumino quello di Saponaria!! *__* sono marche ottime entrambe, c'è poco da fare :)

      Delete
  2. a me questo non è piaciuto molto :) però ho una cute problematica! Adoro invece quello antiforfora <3

    ReplyDelete
    Replies
    1. Davvero? Buono a sapersi! A me questo ha anche eliminato il problema della forfora (che mi spunta fuori quando provo shampoo non adatti a me). Hai i capelli secchi?

      Delete
  3. Sono sorella di chioma di Anna, se poi aggiungiamo che sono pure pseudobionda... Fino ad ora ho risolto i miei problemi con prodotti professionali, ma non sono andata ad indagare sull'inci (throw rocks at me).
    Mi state portando sulla retta via, quando finisco le scorte vorrei provarlo uno di quelli che avete citati!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma ti pare che ti lanciamo pietre??? :) Se hai i capelli come Anna potrebbe andare bene il Saponaria!

      Delete

I commenti sono i benvenuti!
Tuttavia qualsiasi commento contenente link al proprio blog, richieste di sub4sub o pubblicità, verrà cancellato. I commenti contenenti linguaggio o contenuti non appropriati non verranno pubblicati. Siate gentili e rispettate queste regole!

Feel free to leave a comment!
The comments that contain links, following request or advertising will be considered as spam. Unrespectful language and contents won't be published. Please respect these simple rules!