Friday, 7 February 2014

Let's learn from mistakes: stamping tips.

Ho provato a fare dello stamping, ma il risultato non mi ha soddisfatta del tutto. Ero indecisa se pubblicare le foto e farci un post, perché preferirei evitare di mostrare i miei fail smaltistici, ma non credo che questo lo sia così tanto. Dopo averci pensato un po' senza arrivare a una soluzione, ho deciso di far scegliere a voi chiedendo su Facebook se poteva interessarvi un post in cui potevo dare dei consigli su come stampare partendo proprio dai miei errori. Le risposte sono state positive, quindi si parte!
Last week I tried to do some stamping, the result didn't satisfy me at all. I was not so sure if making a post about it was a good idea, since I don't want to publish my nail fails, but this one is not so bad after all. I thought about it for a while, and then decided to let you readers say what you think on my Facebook page. The replies were really positive on a post about frequent mistakes, so this post is about tips I learnt from mine! 


La base per la mia manicure è Kiko 337 Viola Pervinca, che vi avevo mostrato da solo in questo post. Ho scelto un disegno dalla plate m65 di Born Pretty Store e lo smalto Kiko 621 Violetto.
Volendo essere pignoli, guardando le immagini si nota come il disegno non si sia sempre trasferito bene.
The base for my manicure is Kiko 337 Periwinkle Violet, a gorgeous cream I showed you here.
The design is an optical circles one from Born Pretty Store m65 plate and Kiko 621 Violet.
If you look at the pictures, you'll notice that the design didn't transfer perfectly on the nails.


Lo stamping è una tecnica che spesso viene raffigurata in tutorial in cui sembra tutto semplicissimo già dalla prima volta, ma non credo proprio che lo sia. Come per tutte le cose, ci vuole esercizio. Prima di scrivere a mia volta delle castronate, ho parlato con le mie nail pal e cercato di imparare io stessa dai miei errori. Il risultato sono questi punti, ma sono curiosa di sapere se avete altri consigli perché c'è sempre da imparare!
I think that sometimes tutorials make stamping look like that can be done without any effort even from the first time, but imho it's not like that. It takes a bit of exercise as anything else.
Before writing crap and silly things, I talked with my nail pals and tried to learn from my nail mistakes. The result af all my rumblings is this list of tips, but I'm really curious to know what you think in the comments, there's always something to learn!


1. Lo stamping polish dovrebbe essere uno smalto specifico oppure uno smalto one coater. In questo caso meglio fare delle prove prima di fare una manicure completa.
Stamping polish should be a specific one or a normal one coater polish. In this case, it's better to try it out before starting a complete manicure.

2. Meglio usare una vecchia tessera plastificata piuttosto che uno scraper metallico o fatto male. Io uso la vecchia carta bianca di Sephora da quando mi è stata recapitata quella nera. Viva il riciclo.
If your scraper is a metallic one or has a not perfect border, you'd better try an old plastic card you don't use anymore. I use an old white card from Sephora. Recycling rocks.

3. Non bisogna usare troppo smalto ma neanche troppo poco. Meglio lavorarlo un po' per pochi secondi in modo che riempia bene il disegno e pulire bene la superficie.
It's better to use a right amount of polish: not too much, not just a bit. I use to push it into the design using my "scraper" before removing the remaining polish from the surface.

4. Non bisogna essere troppo veloci nétroppo lenti oppure o il disegno non si attaccherà sullo stamper. Ogni smalto poi si asciuga a velocità diversa. Anche qui è meglio fare qualche prova.
You'd better not be too slow not too fast, or the design won't come up on the stamper. It's better to try on paper to find the better time for every polish (different polish means different drying time).

5. Le plate sembreranno tutte uguali e invece no. Alcune hanno incisioni più profonde di altre e questo inficia molto la riuscita dei dettagli. Più il disegno è profondo, migliore è il risultato anche in mano ai principianti.
Per utilizzare al meglio le plate con incisioni superficiali è meglio utilizzare smalti molto pigmentati (meglio se stamping polish veri e propri), lavorare bene con i tempi e avere un buono stamper.
Ho notato che se pulisco la plate e lo stamper con del cotone imbevuto di solvente dopo ogni disegno, il risultato è migliore. Nello specifico, l'unica unghia riuscita meglio è quella che ho fatto subito dopo aver pulito stamper e plate, l'anulare.
Plates from different brands may look the same but guess what, they're not. Some engravings are deeper than others and this has a reflection on the details of the design on the nails. The deeper it is, the better the result even in a newbie's hands.
To use plates with not so deep designs, it's better to use very pigmented stamping polish and a good stamper. Personally I noticed that if I clean stamper and plate between every attempt, the result is better. The proof is my ring finger in the photos.

6. Lo stamper rigido non è l'ideale per stampare motivi a tutta unghia. Io preferisco gli stamper con silicone morbido, perché mi basta schiacciare lo stamper sull'unghia per averlo perfettamente riportato su tutta la superfice desiderata, senza farmi male.
A rigid stamper is not good for all-nail designs, I prefer softer ones, since I only have to push it on my nail and the design goes perfectly on all the surface without getting ruined (and hurting the nail with the pressure of the hard silicone).

7. Non serve premere come se non ci fosse un domani, ma non si può neanche essere super delicati. Meglio fare delle prove per capire la giusta via di mezzo.
You don't have to push the stamper too hard, but not too soft too. It's better to try a bit to find the right pressure.

8. Prendere bene le misure! Sull'indice si nota che il disegno comincia un millimetro sopra la punta. Meglio fare attenzione per evitare disastri.
Stamp it right! On my index nail you'll notice that on the tip the design is missing. It's better to pay more attention.

9. Molte amiche consigliano di usare il top coat tra lo smalto di base e lo stamping, in modo da poter cancellare eventuali errori di stampa senza intaccare la base.
Some nail pals suggest to use top coat between the base colour and the stamping, so that every mistake can be took off without ruining everything.

10. Pazienza, esercizio, ancora pazienza e ancora esercizio. Meglio non mettersi a fare stamping o cose compicate sulle unghie se si è un po' nervosi: gli errori saranno più facili a farsi e ci faranno arrabbiare più del solito.
Patience, practice, more patience and practice. Don't stamp your nails if you're nervous or impatient, you'll make more mistake than ever and you'll hate them more. And you don't want it, right?

Cosa ne pensate? Siete anche voi delle perfezioniste o vi accontentate? Avete dei trucchetti che non ho scritto e che magari non so? Fatemi sapere perché sono curiosa e mi piacerebbe discuterne insieme.
What do you think? Are you a perfectionist too? Do you have more tips or do you know something more that can be useful for me and everyone else? I'm curious to know so let's talk about it together!

Alla prossima / see you soon
Ere K.

34 comments:

  1. Ciao, direi che hai detto praticamente tutto!... forse aggiungerei solo "Proteggere le cuticole con nastro adesivo" per non impazzire con la pulitura finale.
    Altro punto è: areare il locale! Io - pulendo con solvente tutti gli attrezzi dopo ogni stampatura - alla fine ho la stanza completamente impregnata dall'odore del solvente... è una cosa che detesto è_é

    ReplyDelete
    Replies
    1. è una buona idea, non ci ho mai provato perché di solito mi basta un po' di cotton fioc e ci metto meno tempo :) e faccio sempre tutto con la finestra aperta o (quando non fa freddo) direttamente all'aperto... grazie per aver inserito queste aggiunte perché secondo me possono essere molto utili!

      Delete
  2. Ti ringrazio tanto, lo stamping è davvero una bestia nera per me. Di solito mi vengono bene tre unghie su 10, motivo per cui spesso mi stampiglio solo una e via. Probabilmente molto è dovuto al fatto che sono una principiante e che le plate che uso non hanno incisioni abbastanza profonde per la mia inesperienza -__-; grazie ancora per le dritte

    ReplyDelete
    Replies
    1. Pare che sia proprio questione di manualità, non arrendiamoci!

      Delete
  3. Ecco perché io e lo stamping non andremo mi d'accordo. Tre anni fa mi ero comprata plates, stamper, anche uno smalto nero Konad, ma proprio non ne traevo gioia. Concordo sui tuoi punti, sembra facile ma ci sono tanti aspetti da prendere in considerazione, e tante prove prima di avere una certa manualità. Detto ciò, trovo comunque che il tuo stamping sia molto carino. Le imperfezioni si notano guardandole molto da vicino e il Mirror aiuta a mimetizzare il tutto. Mi piace molto, soprattutto l'accostamento crema pervinca e mirror viola.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ti ringrazio! Mi piacerebbe in realtà vedere dei tuoi stamping :) però capisco la frustrazione, eccome!

      Delete
  4. Suggerisco di non usare solvente oleoso (idratante) sulla plate, si rischia che la plate non prenda bene lo smalto a causa dello strato oleoso lasciato dal solvente.
    E si può pulire lo stamper con nastro adesivo e/o rullo per vestiti per preservarlo dai vari solventi. Il rullo è comodissimo anche per le prove ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ottimo consiglio, non ci avevo pensato!

      Delete
  5. Sono sincera,a me lo stamping non ha mai attirato molto.. Probabilmente anche perché l'ho sempre vista come una cosa mooolto difficile!
    Quindi non posso dire altro che le tue unghie agli occhi di una non esperta sembrano perfette!

    ReplyDelete
  6. Ottimi consigli, soprattutto l'ultimo! Che disastri ho fatto facendo nailart (o stamping) con la fretta o il nervoso! >.< E Poi il nervoso aumenta esponenzialmente. Meglio mettersi con la dovuta calma, in fondo è un lavoro di pazienza e precisione :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Il nervoso è il nostro peggior nemico insieme agli smalti sheer!! :D

      Delete
  7. Ok, sto leggendo il tuo post dal cellulare, ma a me lo stamping sembra proprio venuto bene....e l'accostamento di colori poi lo adoro.
    Io non sapevo che si potesse evitare di pulire ad ogni stampata tutta l'attrezzatura, motivo per cui ho sempre considerato lo stamping una gran faticaccia!
    Grazie per la dritta, la prossima volta userò anch'io la mia Sephora white!
    Domanda: come si fa a cancellare eventuali errori di stampa senza rovinare la base?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Purtroppo da vicino si vedono i difetti, per me erano troppi ma ovviamente dipende dal fatto che ero nervosa XD
      Si potrebbe evitare, però dipende dalla manualità e dalle plate. Stregalice ha dato degli ottimi consigli a tal proposito!
      La risposta alla domanda era nel post: usare un top coat tra la base e lo stamping!

      Delete
  8. Hai detto praticamente tutto tu :P e le altre ragazze che hanno commentato prima di me..facevo già tutto ciò ^^ l'unica cosa è non aver mai pensato a passare il top coat prima dello stamping :/ da provare :D Bellissimo l'accostamento del viola pervinca e del mirror violetto *-* ( e gli errori quasi non si vedono..)..."non serve premere come se non ci fosse un domani" XD mi hai fatto ridere ahahah
    bacetti

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie cara!! :) eh, mi è venuta spontanea XD

      Delete
  9. Concordo con il punto 9, e aggiungo una cosa: io uso lo stamper della Essence, e ho notato che il risultato migliora se prima dell'uso lo "pulisco" con una passata di lima. Ah, e va bene pulire stamper e plate subito dopo ogni uso, ma non dimentichiamo nemmeno di asciugarli o il colore potrebbe non prendere bene. Il punto 2 è una santissima verità.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Quello stamper non riesco più ad usarlo, sai? Ma potrei provare la tua tecnica, tanto vale...

      Delete
  10. Secondo me, c'è solo una cosa che si possa fare per aver un buon risultato: TANTA pratica :)
    Io uso una tessera telefonica e ripulisco il tutto spesso ma è importante imparare a conoscere anche gli smalti maggiormente adatti allo stamping :)

    ReplyDelete
  11. Il tuo stamping mi piace un sacco, e non lo vedo assolutamente come un fail, ma capisco quello che vuoi dire! Lo stamping perfetto per me è quasi impossibile, ma con la pratica si migliora davvero moltissimo: forse il trucco più importante è proprio quello!! Ad esempio il dosare la forza per premere sulla plate, si capisce solo provando tante e tante volte. Io mi sono abituata a tenermi vicino un dischetto imbevuto di solvente per pulire sia lo stamper che la plate ad ogni passaggio. Un'altra bestia nera è il passaggio del top coat alla fine dello stamping: con il nero a volte mi sbava anche il giorno dopo O__O

    ReplyDelete
    Replies
    1. Anche io tengo il dischetto imbevuto, sai mai che serva! Il top coat non lo uso mai per paura che mi rovini tutto :/

      Delete
  12. This model looks amazing. I love the colors combination :)

    ReplyDelete
  13. A me sembra fantastica, altro che fail >_<
    La plate tra un'unghia e l'altra non l'ho mai pulita, ma lo stamper sempre!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Danke! :D a me non riesce se non pulisco -_-

      Delete
  14. A guardarlo così non mi sembrava mica un fail, anzi mi piace!!! Forse il problema dello stamping è quello, ad analizzarlo da vicino (magari fotografando le unghie a 20cm) noti tutte le piccole imperfezioni a cui magari in realtà non si fa caso.
    Utilissimi i tuoi consigli, io sono una di quelle che usa il top coat prima di stampare, per poter togliere un eventuale pasticcio senza dover poi rifare tutta l'unghia...Da quando l'ho visto sull'Instagram di MoYou poi uso anch'io lo scotch per pulire lo stamper ed è veramente comodissimo (già mi scoccio a pulire la plate ogni una-due stampate). Comunque oltre alla pratica secondo me conta anche il materiale; da quando ho provato lo stamper morbidissimo della MoYou (XL) mi si è aperto un mondo, finalmente riuscivo a stampare su tutta l'unghia, curva o meno. Per non parlare delle loro plate XL...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Aly!
      Da quando ho le plate Moyou e relativo stamper, è tutta un'altra vita. Lo stamping che ho fatto ieri con la plate Suki è venuto perfettissimo. Poi non mi devo arrabbiare con le plate BPS...

      Delete
  15. Utilissimi consigli, non se ne hanno mai abbastanza quando riguarda lo stamping :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Vero?? Più post sullo stamping per tutti!

      Delete
  16. Dal basso della mia ignoranza in materia posso dirti che il tuo risultato mi piace un sacco! Io ci ho provato una volta con il kit di Essence e mi sono detta Mai più! E' vero che non ho pazienza però non ne sono proprio in grado e onestamente non ho molta voglia di riprovarci... preferisco le nail art super semplici!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Il problema del set di Essence secondo me è tutto nello stamper troppo rigido! Se mai ti saltasse in mente di provare uno stamper diverso, scommetto che i risultati non tarderebbero ad arrivare ;)

      Delete

I commenti sono i benvenuti!
Tuttavia qualsiasi commento contenente link al proprio blog, richieste di sub4sub o pubblicità, verrà cancellato. I commenti contenenti linguaggio o contenuti non appropriati non verranno pubblicati. Siate gentili e rispettate queste regole!

Feel free to leave a comment!
The comments that contain links, following request or advertising will be considered as spam. Unrespectful language and contents won't be published. Please respect these simple rules!