Friday, 1 May 2015

NADIB #11: NPA problems - How I reduced my nail polish purchases

Si parla spesso di dove comprare, cosa comprare e di cosa ci piacerebbe avere. Quindi ho pensato che potesse essere carino, da nail blogger, scrivere un post su cosa faccio per ridurre i miei acquisti e cercare il dialogo con voi lettori su questo argomento.
We often talk about pretty things we own or that we want to buy, so I thought that a post about how I, as a nail blogger and nail addict, manage to reduce my purchases, could be interesting. I hope to get feedback from you readers.


Budget mensile / Monthly allowance

Regola ferrea che funziona e che ha un sacco di vantaggi.
Mi impone di scegliere con attenzione ciò che decido di acquistare, eliminando gli acquisti fatti a caso. Compro solo prodotti che mi interessano davvero e che so che mi daranno molta soddisfazione, e mantengo un controllo su quanto spendo in cosmetici in tutto l'anno. All'inizio non è stato facile abituarmi, ma ora non ho nessun problema a rimanerci dentro. Segno anche tutte le spese e conto il numero dei prodotti acquistati. A fine mese sono molto felice se sono riuscita nel mio intento di ridurre gli acquisti. Sto anche pensando di diminuire ancora il mio già basso budget per darmi ulteriore motivazione.
Quite a tight rule, but it really works if you keep going. 
I choose very carefully what to buy, getting rid of unnecessary purchases. I buy products I'm really interested in and that will give me a real satisfacition. In this way I also keep a tight control of the total amount of money I spend on cosmetic in the entire year. At first it was not easy to follow this rule, but now I have no problems at all. I keep track of all purchases and of the number of products on a little notebook. At the end of the month I'm very happy with myself if I reached my goal of reducing purchases. I want to reduce my allowance to give me even more motivation.

me two years ago :P

Tenere un campionario / Sample the stash

Ne avevo già parlato nello scorso post, ma ora vi spiego perché è stato molto utile per me.
Con gli swatch sticks mi sono resa conto della quantità totale degli smalti e di quella per colore. Ora so con certezza, per esempio, di avere talmente tanti teal metallici da dire che sono decisamente "abbastanza" se non "troppi", ma che neppure i rossi shimmer scherzano, e così via.
Dal lato pratico invece, prima di acquistare ora posso controllare i miei swatch sticks e fare considerazioni più sensate. Riesco anche a ricordare meglio i colori in mio possesso, e a non dimenticare quello smalto tanto bello finito in fondo al cassetto e mai utilizzato.
I talked about this in the previous post, but now I'll say why it was useful to me.
Swatching polish on swatch sticks made me concious of the total amount of bottles of polish, and the range of colours I already have. I now clearly know that I have so many teal metallics and shimmers that I can clearly say I have enough - so I won't buy more. I also have enough red shimmers, etc.
Practically I can check out my swatch sticks before buying new stuff. I cannot forget the pretty polish that got lost in the drawer and was never swatched, anymore. I re-discovered my stash.

I could actually write some colours on that cardboard!

Wish list / Wish list

Con il tempo mi sono resa conto che scrivere delle wishlist non mi è per nulla utile, è una perdita di tempo e di felicità. La vera wishlist è quella degli smalti che mi ricordo bene di desiderare, anche se non lo scrivo da nessuna parte. Anche la wishlist mentale comunque va messa alla prova nel momento in cui sto per fare un acquisto. Ne vale la pena? Lo voglio davvero? Lo indosserei? Era così bello come ricordavo? Alcune volte acquisto, altre no.
The experience teached me that written wish lists are not my thing, it's a waste of time and happiness. The real wishlist is the one I have in my mind, where only the real lemmings are stored.
Also this in-my-head wish list has to be tested before the purchase. Is it worth it? Do I really want it? Will I wear it? Is it as beautiful as I thought the first time I saw it? Sometimes it is, sometimes it's not.

surely no nail polish addict ever!

Saldi e offerte / Sales and offers

Le newsletter dei negozi online (e non) sarebbero una continua fonte di tentazione se non fosse che... le promozioni sono molto più frequenti di quanto non viene fatto credere. A meno che non si tratti di un bel metà prezzo o meno, e non sia l'occasione giusta per comprare qualcosa che desideravo da tempo - quel paio di volte che è successo è stato epico! - lascio perdere.
Newsletters from e-shops, offers and promotions are a never ending temptation, unless you realize they're more frequent than you think. If it's not something like a 50% discount, or if it's not the right occasion to grab that polish I've been lemming on for some time - and when it happens it's epic - then I'm not interested.

I do! (I am the one who made this card)

Edizioni limitate / Limited editions

Purtroppo le tante edizioni limitate presenti sul mercato - soprattutto quello degli smalti indie, spesso in stock molto limitati o in store exclusive - sono tentazioni che ci fanno sentire sempre di più la necessità di acquistare i prodotti il prima possibile, senza avere il tempo di valutarne il valore.
Dopo esserci cascata un paio di volte, ho deciso di non farmi più irretire da queste offerte e di smettere di considerare le marche che giocano molto sulle limitate che vanno esaurite in minuti.
Unfortunately all those pretty limited editions - expecially the ones from indie brands with little stock or store exlusives - are huge temptations that make npas like me feel the urge of purchasing those pretties before it's too late (and before even realizing if it was worth it).
I was caught in the hype a couple of times, but I'll try my best not to let this happen again and I'll stop considering purchase from the brands that work only on limited edition and super limited stock.

expecially indie ones, they're so pretty and edgy!
Con il tempo la tentazione di mettere in wish list tutti gli smalti belli visti online, di comprare smalti perché hanno bei nomi, o ancora perché sono una novità, o comprare backup di smalti che già ho diventa più debole mano a mano che procedo con la mia regola del budget. Non sempre, è inutile negarlo! Non sempre riesco a essere così fredda e metodica nel regolarmi, sono pur sempre un'appassionata. Devo dire però che con il tempo gli acquisti impulsivi sono diminuiti e spero che la cosa possa migliorare ancora.
The temptation of putting every pretty varnish I see on blogs into my wish list, or to buy polish fro their cute or funny name, or because they're new on the market, or getting backups of pretties I already have gets weaker as I go on with my allowance rule. Sometimes it happens though, I can't deny it! I am not always so cold and detached, since I love nail polish and colours. But I can see that I actually reduced my impulsive purchases and I hope I'll do even better in the future.
That's why I bought Zoya Wednesday
Non ho voluto toccare la compulsione all'acquisto perché è un problema molto serio che richiede l'aiuto di professionisti, e questa è l'unica cosa che io, umile ignorante, posso dire a proposito. Spero che il post sia stato divertente o interessante per chi invece cerca spunti o vuole condividere con me la sua opinione o la sua esperienza. Aspetto i vostri commenti!  
I didn't want to talk about compulsive purchases since it's a serious problem that has to be solved with therapists. This is the only thing I can humbly say as someone who is not into psychology. I hope that this post was funny or useful for those who want to reduce their purchases and that want to share with me their opinion and experience. I'm waiting for your comments!

#1: Nail Files and such
#2: Nail polish removal and such
#3: Hands, cuticles and such
#4: Base coat and such
#5: Keep calm and paint your nails (part 1): painting nails
#6: Keep calm and paint your nails (part 2): tips for different finish
#7: Clean up, top coat and such
#8: Storage, mantainance and such
#9: My nail care routine
#10: NPA problems - Lists, swatch sticks and such

Alla prossima / See you soon
Ere K.

34 comments:

  1. It's very sound advice, and I'm happy for you, that you stick to your plan - it gives a wonderful satisfaction.
    I am at the moment slowly compiling a list of polishes that I want to sell, and as I do not spend money on makeup or expensive skin car products, and only shoes, clothes and bags if I really need them, I don't feel so bad about spending money on nail polish!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. I usually find myself spending most of my "free" money in books, Japan related stuff and nail polish. I have to force myself to buy more important and useful things like clothes, but I hate clothes shopping LOL and lately I buy much less makeup than before.
      It's not that I feel bad buying stuff I love - it makes me feel I finally can get what I've always wanted (ton of books in the first place) - but I also want to appreciate all the stuff I buy and following these simple "rules" I found my way to do it.
      Looking forward to see your blog sale! ;)

      Delete
  2. La mia wishlist ha raggiunto la lunghezza della muraglia cinese LOL

    ReplyDelete
    Replies
    1. Una wish list di tutto rispetto!! :D

      Delete
  3. Very useful post! I don't buy any nail polishes at the moment; there was a time when I looked at this stash and thought: OMG :( I'm destashing many for the time being.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Destashing can be really helpful! I checked my entire stash many times but I love every single polish so I destashed only a little number of (mostly dried up) polishes until now. Good luck with your no buy! I'm trying to be very careful too, also because I'm saving money for other projects now.

      Delete
  4. Lots of good stuff here to think about. I am going to have to be on a tighter budget soon, so bookmarking this to come back to. One thing I have managed to do already is avoid the box subscriptions, which do tempt me with their exclusives.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Thank you Karen! I'm glad you liked this post this much.
      Box subscription is the same kind of "danger" as newsletters and eshops promotion I guess. It's hard not to get tempted, everything looks so flawless online :/

      Delete
  5. Non posso che dirti brava Ele e continua così! Purtroppo io nonostante gli sforzi non riesco molto nel mio intento di ridurre le spese cosmetiche, ma prima o poi ce la farò :(

    ReplyDelete
    Replies
    1. Faccio del mio meglio, non mi sento arrivata :D ti devo dire che il tuo post sul destashing mi ha molto aiutata invece!!!

      Delete
  6. Io da questo orecchio non ci sento, sordità selettiva incurabile...:p

    ReplyDelete
  7. L'è dura. Devo dire che dopo aver visto tutta la collezione (o quasi) riunita in salotto mi sento molto motivata, ma devo ammettere che l'è dura. Specie quando spunta fuori dal nulla qualche color oro assurdo di una marca mai vista, e pronuncia distintamente il tuo nome anche nel casino del centro commerciale - e costa come tipo 3/4 del budget mensile.
    In ogni caso come in tutte le cose, basta prendere consapevolezza e il resto viene da sè, diventa meno difficile.
    Fra tutti i cinque punti, che condivido in pieno, il mio preferito è quello sulle wishlist (lo so, lo sai :) )
    Al secondo posto, quello sulle limitate. Che è il mio punto debole (so che sai anche questo). Ma certe marche si meritano un calcio nel sedere, non siamo i burattini di nessuno!

    ReplyDelete
    Replies
    1. È che prima di arrivare tutta a casa tua era quasi tutta a casa mia! Appena riempirò l'Helmer andrà meglio, te lo assicuro.
      Gli Anny hanno colpito nel segno eh?
      Sì, le wishlist :)

      Delete
  8. Personalmente, cerco di accumulare più cosette in concomitanza delle festività (compleanno, Natale, Anniversario, Pasqua...) così da avere il tempo di metabolizzare se e quanto io ami una cosa. Quanto la voglia. Quanto ne necessiti (mai, questa è la verità! XD). Così sgrosso tantissimo una WL che è enorme ed eterna. E che continua ad ingrandirsi come una specie di mostro mitologico. Con me non funziona, e la prova è che a volte leggo dei nomi e mi chiedo "???", avendo io rimosso del tutto lo smalto in questione. Attuo la strategia del "tutto a tempo debito": se è destino che una cosa sia mia, lo sarà. Prima o poi. E se sarà qualcosa di epico, sarà ancora più godurioso!!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Riesci comunque a tenere a bada il budget finale? Perché per me molto del problema è quello - oltre all'accumulo intendo.

      Delete
    2. In questo modo, sì, perché i regalucci arrivano da altri, non dal mio portafogli e posso farmi bastare quel paio di KIKO mensili. =)

      Delete
    3. Ahhhh eh allora è un altro discorso!

      Delete
    4. Sì e no. Perché comunque la cifra stanziata per il budget mensile resta quella, e siccome mio marito non è Onassis, devo comunque restare entro una certa cifra (spese di spedizione incluse), il che mi obbliga ad effettuare un discrimine a monte. Poi ci metto anche l'imperativo categorico del "Eccheffai? Non lo swatchi per il blog?", e allora sono ancora più selettiva. Non esiste una sola strada, ma LA strada che si adatta a ciascuno di noi. =)

      Delete
    5. Immaginavo fosse così :) anche io includo sempre le spese di spedizione nel conto del budget!

      Delete
  9. Brava Ere, che riesci ad essere virtuosa! Dal canto mio (o dalle foto sul mio IG :D) si capisce che non riesco (quasi) mai a resistere alle tentazioni, soprattutto mi fregano le maledette edizioni limitate di cui sopra ç__ç Ho l'ansia da cavallette, diciamo così, e il timore della "ogni lasciata è persa", stra-sigh!
    Di recente, però, sto riuscendo a limitare molto gli acquisti "fisici": è, per esempio, un sacco che non prendo nulla da Kiko, ho saltato praticamente tutte le novità Essence, LE incluse (ho ceduto solo a un paio di nuovi nail candies), così pure quelle Catrice (salvo 3/4 boccette in totale). Son stra-sicura non prenderò nulla nemmeno della collezione estiva di Carolyn (aspetto si ributti sui suoi splendidi holo). Idem per la F.U.N, come si diceva nei commenti al post su Ariel. Dai, son già dei passi avanti! ;D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Mi inchino sempre davanti alle meraviglie che compri *__* anche perché hai sempre ottimo gusto!
      Se penso agli ultimi mesi i problemi sono in effetti gli acquisti fisici, se non era per il "dai facciamo un giretto da Kiko o da Capello point" probabilmente avrei risparmiato un po' negli ultimi due mesi. Sai che di Essence non compro più nulla da eoni, e neanche da Catrice? Mi pare che non ci sia mai nulla di veramente particolare. L'unica cosa che mi tenta - oltre ai Kiko che adoro, ma ne ho già tantissimi - è lo stand Anny che ho notato da Douglas, ci sono due tre smalti meravigliosi e costano parecchio purtroppo.
      Gli indie sono un tasto dolente! Oltre alla lasciata che spesso è persa come dici tu, c'è anche il costo non indifferente più la spedizione... Penso che per i prossimi acquisti online aspetterò tempi migliori (sigh) e sconti epici (il primo e unico ordine da Carolyn l'ho fatto con il 40% di sconto ed è stato bellissimo ♥). Tra i prossimi ordini che vorrei fare c'è anche Colour Alike ♥

      Delete
    2. Verissimo! Essence e Catrice ultimamente son piuttosto ripetitive =__=
      Urca Anny! Adoro le loro boccette cubiche *___* Meno male che la Douglas più vicina è a Genova, altrimenti soffrirei parecchio davanti a quello stand :D (ne ho presi diversi l'anno scorso o due anni fa, quando sul sito Douglas c'era un Anny in omaggio ogni 2/3 boccette e fioccavano gli sconti o le offerte, bei tempi!).
      Inutile dire che Colour Alike è vivamente consigliata: prezzi umani, spese di spedizione pure, qualità ottima e colori carinissimi <3

      Delete
    3. Niente faccina triste, consideralo un bene :D io non so se sperare o no che Kiko proponga qualcosa di bello tipo nuovi holo in colori interessanti o nuove creme, o smalti neon... ho come l'impressione che però non succederà molto presto! :/
      Ahhh ma guarda! Trovassi quel tipo di sconto se ne potrebbe parlare! Peccato ora non ci sia, e temo non ne faranno ancora di così succulenti...!

      Delete
  10. Consiglio moto utili. Diciamo che io per ora non ho problemi esagerati di acquisti smaltosi...
    uso sempre il metodo del budget mesile... e tengo tutto sottocontrollo ;)

    ReplyDelete
  11. Triste verità: ho un sacco di buona volontà ma quando si parla di smalti salta sempre tutto... ammetto però che ultimamente gli smalti "normali" che si trovano ovunque e dei quali ho sicuramente dupe non mi tentano più tanto :D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Esatto, anche a me gli smalti "normali" non fanno granché effetto, sarà che ormai ho scoperto gli indie?

      Delete
  12. Ottime regole... personalmente sto cercando di evitare di acquistare dei dupe o comunque smalti che non desidero realmente. Magari preferisco spendere 10 euro per uno smalto davvero particolare piuttosto che acquistarne 5 da due euro che magari non mi dicono granché. Alla fine il problema non è solo il budget ma anche lo spazio! :-D

    ReplyDelete
    Replies
    1. Eccome se è anche un problema di spazio! E del peso vogliamo parlarne? Meglio uno smalto che vale la pena rispetto a tanti altri che alla fine non interessano veramente :)

      Delete
  13. Commento pubblicamente solo ora...;-) Post molto utile, io ormai ho superato una certa massa critica di smalti e ho smesso, come dici tu, di preoccuparmi di avere il backup (tanto chi cavolo mai la finirà una boccetta di smalto) o la super mega limited edition (che tanto riesco a swatchare quando è esaurita da un pezzo). Purtroppo il sistema budget con me non funziona, la cosa più utile finora è stata evitare direttamente i negozi (fisici) e i siti di quelli on line. Tre mesi quasi senza acquisti :D (ma è un pochino radicale, come metodo :-P). Per il resto cerco anch'io di pensare bene a perché voglio uno smalto, se ho cose simili, se davvero mi va di spendere tutti quei soldi (spese di spedizione incluse) e vabbè compilo le mie wishlist di indie senza dannarmi l'anima (se capita l'occasione bene, altrimenti amen).
    Probabilmente anche il fatto di avere l'ing. che mi "tarma" su quante boccette ho e su cosa me ne faccio (eeeeh, ci sono affezionata) aiuta a contenersi!! Aggiungo le scatole straripanti untrieds, basta??

    ReplyDelete
    Replies
    1. Eppure sei una delle prime di cui sapevo l'opinione :P
      Evitare i negozi è un ottimo metodo in ogni caso, probabilmente il più radicale ma mi pare che abbia proprio funzionato! Le scatole straripanti mi ricordano sempre Senzavolto :D

      Delete
  14. Concordo con tutto quello che hai detto. Comunque per quel che mi riguarda l'unica cosa che mi salva un pò è il fatto di non aver negozi fisici nelle immediate vicinanze, tu pensa che la Kiko o Sephora più vicina sono a circa 200km da casa mia quindi passo interi mesi senza comprare ma se fossi un pelo più vicina non so se riuscirei tratternermi dall'acquistare in continuazione ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Accidenti, che distanza pazzesca!! :O

      Delete

I commenti sono i benvenuti!
Tuttavia qualsiasi commento contenente link al proprio blog, richieste di sub4sub o pubblicità, verrà cancellato. I commenti contenenti linguaggio o contenuti non appropriati non verranno pubblicati. Siate gentili e rispettate queste regole!

Feel free to leave a comment!
The comments that contain links, following request or advertising will be considered as spam. Unrespectful language and contents won't be published. Please respect these simple rules!